Cosa mangiare se si lavora di notte

Scritto 4.10.2013, 11:33. Letto da 3 persone
Se siete anche voi fra quel 15-20% di italiani che lavora a rotazione ad orari diversi questo è di per sé un fattore di rischio per il sovrappeso, indipendentemente dalla qualità della dieta, dal praticare o meno attività fisica e anche dalle malattie pregresse. Un consiglio è quello di coricarsi non appena tornati a casa, in una stanza al buio e il più possibile silenziosa. Questo facilita la ri-sincronizzazione del ritmo sonno/veglia con quello luce/buio. Anche l’alimentazione può aiutare il sonno ristoratore: un leggero spuntino, a base di carboidrati, prima di coricarsi può favorire il rilassamento, evitando anche risvegli per fame. È consigliabile inoltre non eccedere, durante il turno di lavoro, con le bevande eccitanti, come il caffè, che potrebbero interferire con il successivo riposo. Non va dimenticato, infine, il fondamentale ruolo dell’attività fisica: chi fa il turno di notte deve praticarla solo dopo un adeguato riposo, quindi nel pomeriggio, e si deve dedicare a un’attività fisica aerobica o almeno non di forte intensità, per evitare che si trasformi in uno stress aggiuntivo


macina

1408
2622
0
0
post
commenti
preferiti
followers
Le immagini più recenti:

Il post più recente:

Materasso come scegliere
()

Vacanze in arrivo
()

Televisori in 3d
()


" ottimo post molto interessante"





  • vale220
    ottimo post molto interessante
  • vale220
    ottimo post molto interessante
  • dreams
    Grazie per il consiglio