Occhiali Ray Ban In Legno

I due innamorati, s per caso per strada e senza dirsi una parola iniziano a correre all e a rotolarsi nei prati. Forse leggermente infantile e assurda come situazione che si evolve nella decisione di sposarsi. Anche i rispettivi genitori non sono personaggi meno fiabeschi e fuori dalla realt In modo particolare la madre della sognatrice che ricorda la matrigna di Biancaneve con quei vestiti neri, i capelli raccolti in un maestoso chignon e uno sguardo severo e di ghiaccio.

Poi però, a 15 anni cambia meta e vira sul mestiere di attore, iscrivendosi alla Central School of Speech and Drama di Londra, ma dopo solo due anni di frequenza viene espulso per dei diverbi piuttosto animati con i suoi insegnanti. Non si dà per vinto, si unisce a una compagnia teatrale di avanguardia al Glasgow Citizen’s Theater, dove recita in spettacoli quali “Don Juan” e “Heartbreak House”. Nel contempo, inizia anche a lavorare come modello a Milano e, per far quadrare i conti, persino come escort.TV e cinemaI primi ruoli sono soprattutto televisivi come dimostra il film tv The Manhood of Edward Robinson (1981).Nel 1982, il nome di Rupert Everett emerge dalle pagine relative allo spettacolo: la sua interpretazione teatrale della piece “Another Country”, dove recita con Colin Firth (che diventerà un suo grande amico) è memorabile e finalmente esordisce anche sul grande schermo con un piccolo ruolo nel film di James Scott A Shocking Accident (1982), prendendo parte successivamente alla miniserie tv The Far Pavilions (1984) con Christopher Lee.

Caratterista di eccezionale bravura, sorprendente quando si impegna nei ruoli di toscana. Incredibilmente convincente, dà sempre grande prova d’attrice in qualsiasi pellicola o fiction sia inserita per un semplice motivo: è perfettamente capace di calarsi in ruoli per lei anche inusuali.Esordisce come attrice cinematografica nella pellicola di Mauro Bolognini Fatti di gente perbene (1974), accanto a Catherine Deneuve, Giancarlo Giannini, Ettore Manni, Fernando Rey, Rina Morelli, Tina Aumont, un’eccezionale Laura Betti, Kim Rossi Stuart e Paolo Bonacelli. Sarà poi diretta da Pupi Avati in Dancing Paradise (1982) e nientemeno che da Francis Ford Coppola in Un sogno lungo un giorno (1982), dove recita anche Nastassja Kinski.Il Nastro d’Argento per Lontano da doveDopo aver vinto il Nastro d’Argento come miglior attrice non protagonista per Lontano da dove (1983), comincia a imporsi all’occhio della critica e del pubblico che la trova un volto simpatico e comico del nostro cinema.

Occhiali Ray Ban In Legno

Lascia un commento