Quanto Costano I Ray Ban

lui il grande attore feticcio di Tinto Brass. Quello riconosciuto anche dalla stampa internazionale. E che passa da un attesissimo film dell’autore più erotico d’Italia all’altro, con un buon successo anche al botteghino. Donne rare come i panda nei posti di comando e folle di lavoratrici che soffocano reparti deboli nelle trattative, deboli per definizione perché declinati al femminile. Il cinema italiano, che per primo nella storia degli Oscar ha avuto una regista candidata in cinquina (Lina Wertmuller, Pasqualino Settebellezze, 1976), sembra essere diventato un’industria quasi completamente rivolta al maschile.Quante donne oggi ricoprono ruoli decisionali nel cinema? Come si può cambiare l’immagine della donna nella cultura se la donna non è creatrice di cultura?Il cinema senza donne è un’invenzione senza avvenire?Nonostante sia una mattinata di mobilitazione generale e di pioggia rovinosa, come da regola lo spettacolo va avanti. Va avanti grazie soprattutto all’intento di alcuni artisti di utilizzare lo spazio e il tempo dedicato alla presentazione della nuova miniserie prodotta da Mediaset, Due mamme di troppo, per promuovere quello che per loro è un prodotto di qualità interamente realizzato in Italia (fattore sempre meno scontato, soprattutto nella produzione televisiva), e allo stesso tempo dare una forza ulteriore alla voce della protesta.

L’esordio al cinema avviene nel 1994 con un corposo cameo in Anche i commercialisti hanno un’anima di Maurizio Ponzi, che ironizza sull’Italia corrotta di Tangentopoli. Incarna poi l’amico del protagonista Giorgio Panariello nella commedia Finalmente soli (1997) di Umberto Marino, che narra le storie di quattro uomini, ex compagni di università, dai matrimoni vacillanti. Nel 1998 compare in cameo con Leonardo Pieraccioni, nel ruolo di due turisti, nella commedia sentimentale Viola bacia tutti di Giovanni Veronesi.

La giovinezza è guardare qualcosa trovandolo intensamente vicino, la vecchiaia è l’esatto opposto, è la memoria che fa capricci, è un lento andare verso il lontano.Un direttore di orchestra ormai in pensione si trova a fare i conti con l’amore per la musica cui ha sacrificato quasi tutto, dal rapporto con la moglie a quello con la figlia, coinvolta e sconvolta dalla fine del suo matrimonio. Un regista si dedica alla stesura della sua ultima opera coadiuvato da un gruppo di giovani sceneggiatori. Un attore si dedica alla creazione del personaggio che dovrà liberarlo dal ruolo commerciale che lo ha reso famoso e per finire trova spazio anche la partecipazione di una miss universo in grado di solleticare pruriti agli spettatori ignari della sua nuda bellezza.

Quanto Costano I Ray Ban

Lascia un commento