Ray Ban A Specchio Uomo

Questa volta, i fan della serie originale, non dovrebbero storcere più di tanto il naso: gli attori sono bravi, i riferimenti all’originale si sprecano, il reparto iconografico è a posto, a partire dalla mitica Gran Torino e la colonna sonora è un lungo, lunghissimo trip negli hit dell’epoca e comprende anche l’indimenticabile sigla funky composta da Lalo Schifrin. La prima cosa che salta all’occhio di questo remake è il drastico ridimensionamento che hanno avuto, rispetto al passato, ed alla media dei buddy movies alla Arma Letale, le sequenze d’azione, qui ridotte ai minimi termini, per far spazio alle vicissitudini ed agli scambi di battute tra i due protagonisti. Non c molto da sceneggiare ed inventare quindi diamo merito, oltre ai 2 divertenti protagonisti perfettamente calati nella parte, a chi ha avuto l di ingaggiare la coppia Stiller Wilson rivelatasi azzeccatissima.

In particolare Morgan comico e buffo da morire, con faccia e mimica giuste e lingua prontissima e sciolta. Anche la storia tutto sommato non dispiace e la numerosa quantit di personaggi strampalati che via via incontriamo si mescolano bene coi protagonisti e con il tenoe stesso del film. Fa ridere con leggerezza e senza troppi pensieri, per una seratina estiva ottimo.

In this small town of Guantou, some 60,000 people, almost the entire population, have emigrated. For most people, it was a one way trip. After years of toiling in Chinatowns across America, they sent money home to China to help build houses for their parents.

Sempre in nero, certo, ma ormai cosa importa. E solo se il tempo regge, perché se piove non se ne fanno niente di lui. Se poi la giornata è un po fiacca, con poca gente, oppure si alza il vento e i ragazzi se ne vanno a fare l in centro, allora lo mandano via prima.

Tiene anche una rubrica fissa sul mensile “Rolling Stone”, intitolata “La fiera del cinghiale”.In attesa del passaggio di Controfigura alla 74. Mostra del Cinema di Venezia, dove venerdì 8 settembre sarà presentato in Cinema nel Giardino e, contemporaneamente, in streaming nella Sala web su MYMOVIESLIVE Nuovo Cinema Repubblica (Prenota ora un posto), presentiamo l’intervista realizzata a uno dei protagonisti del film, Filippo Timi e alla regista, l’artista R Di Martino, qui al suo esordio nel lungo. Nel cast, oltre a Timi, troviamo anche Valeria Golino e Corrado Sassi.” un film che si racconta da solo, in crisi d’identità.

I due divorzieranno nel 2003, quando verrà a galla un flirt di Law con Nicole Kidman. Insieme però, sono ancora soci di una casa di produzione.Tra gli attori del “Brit Pack”Professionalmente la sua carriera si arricchisce di ruoli come quello del paraplegico di Gattaca La porta dell’universo (1998) di Andrew Niccol, con Uma Thurman e Ethan Hawke, e del videogiocatore di eXistenZ (1999) di David Cronenberg, che gli permetteranno, in una manciata di anni di carriera, di essere accostato a Hugh Grant nel gruppo di attori del “Brit Pack”, ovvero di quell’insieme di interpreti inglesi rilanciati a Hollywood. La Hollywood di Anthony Minghella, per esempio, che lo sceglie per tre ruoli.

Ray Ban A Specchio Uomo

Lascia un commento