Ray Ban Blu

Il biopic di Marina Zenovich che andrà in onda su Hbo dal 16 giugno, raccoglie testimonianze e interviste ad amici e colleghi comeBilly Crystal,Whoopi Goldberg,David LettermaneSteve Martin che raccontano i suoi momenti felici ma anche quelli più bui, i suoi successi e le sue paure. Su immagini di repertorio e inedite sentiamo la voce narrante di Robin Williams che si mette a nudo e, infine, ammette “la stand up per me è sopravvivenza. il jazz, questo è quello che devo fare”.A mettere un po’ di brividi, invece, arriva un horror gotico dall’Inghilterra degli anni ’40.

Picchiati a Central Park da due sbandati, Erica sopravvive al compagno e decide di farsi giustizia da sola. Filmando l’America e abbracciando il cinema della paura e della paranoia post 11 settembre, il regista irlandese affronta il trauma dell’aggressione e la consapevolezza dolorosa della relatività della nozione di giustizia e di chi pretende di agire in suo nome. La giustizia “imperfetta” messa in atto dalla protagonista incontrerà l’investigatore “noir” di Terrence Howard che, impotente davanti alle cicatrici profonde inferte a Erica e alla “volontà” della polizia di lasciare impuniti i colpevoli, finirà per avallare l’agire illegale della donna.

Affari in cui ricorrono spesso gli stessi nomi. Come quello di Giorgio Balduzzi, presente come procuratore speciale della Seven Fiduciaria all’atto di costituzione di alcune delle imprese registrate presso lo studio di Manzoni e Di Rubba. Balduzzi si mostra come numero uno della Wic Private Equitiy, una holding che gestisce investimenti.

La vorrà poi Ang Lee nel film diretto nel 2016 Billy Lynn Un giorno da eroe. Dopo la rottura si è dedicata alla carriera per molto tempo, finché non ha incontrato Soko, cantante e attrice francese con cui ora fa coppia fissa.”I nostri sogni sono più reali e importanti del lavoro che facciamo tutti i giorni per pagare l’affitto”. Olivier Assayas, figlio d’arte (il padre era lo sceneggiatore Jacques Rémy), critico, sceneggiatore e pluripremiato regista, sceglie di raccontare anche in Personal Shopper, che ha presentato a Roma nell’ambito del Festival del nuovo cinema francese Rendez vous, come una testimonianza del rapporto fra visibile e invisibile.Maureen, la personal shopper del titolo, sembra fare shopping di identità.Sì, prova a ricostruire la propria identità, a reinventarsela.

La sorte di un giovane è segnata a meno che non intervenga suo fratello Memphis, che è uscito dal giro dei furti di macchine da tempo, ma che in passato era il Numero 1. Memphis ha solo quattro giorni per rubare cinquanta auto e portarle a Calitri. Mette insieme il gruppo e passa all’azione con l’aiuto anche di una sua vecchia fiamma.

Ray Ban Blu
Tagged on:

Lascia un commento